Forum

Scrivi qui un tuo pensiero o una domanda, un nostro esperto ti risponderà.

6 comments

  1. Buongiorno Marta e ben venuta nel nostro forum. Sono Laura, psicologa dell’Associazione. Per richiedere il servizio di Cure Palliative a domicilio occorre andare dal medico di base che farà la richiesta di attivazione che invierà poi al centro di salute di riferimento. In un secondo momento il medico di base e il medico palliativista verranno a casa ed il servizio sarà attivo. Se occorrono maggiori informazioni contattaci nuovamente!

  2. Non so se questo è il posto giusto dove chiedere aiuto ma non so più che fare…..Due anni fa mio padre è morto a causa di un tumore. Ci conviveva da anni e, ormai, pensavo non sarebbe più morto, poi l’ultimo aggravamento è stato fatale. Pensavo di averlo superato, di stare bene. Non pensavo più alla malattia e alla sua morte . Un mese fa al papà di una mia amica è stato diagnosticato un tumore allo stomaco, lo stesso di mio padre, ed io non ci capisco più nulla. Cerco di evitare la mia amica, i suoi racconti mi strazziano e non faccio altro che piangere. A volte, se chiudo gli occhi, mi sembra di rivederlo, di risentire quell’ultimo respiro……che devo fare?! Il mio medico mi ha consigliato dei farmaci ma io non voglio prendere nulla, non voglio diventare dipendente……la notte però è lunga e le ore sembrano non passare mai…..

  3. Gentile Francesca, forte è il dolore e, a tratti, la disperazione che sento trapelare dalle tue parole. La confusione è tanta ti sembrava ormai di essere lontana da quei momenti ed è bastato poco per tornare ad allora, a tutto quel vissuto come se fosse oggi. Ti chiederai, a volte, se sei impazzita. Posso assicurarti che non è così, spesso le persone che perdono una persona amata, soprattutto dopo una lunga malattia, attendo la morte come momento di liberazione dal dolore per il proprio caro rendendo tutto logico e razionale. Lasciandosi, a volte, poco spazio per esprimere le proprie emozioni. Le tue sono esplose ora, ora che la vita aveva ripreso i suoi ritmi ed il tuo cuore, forse, aveva poco fatto i conti con il dolore della perdita che si presenta ora e chiede di essere accolto. Alla tua domanda “che fare?!” ti posso rispondere con quello che facciamo noi. La nostra associazione ha un servizio per le persone che sono in lutto offrendo colloqui psicologici individuali e di gruppo. Fra noi c’è anche uno Psichiatra che ci aiuta nei momenti in cui il farmaco può essere importante e, seguiti da uno specialista per un tempo che riteniamo opportuno, il farmaco non diventerà dipendenza. Non so di dove sei Francesca ma se sei della nostra zona e senti il bisogno di un aiuto contatta pure in privato la nostra sede, saremo lieti di poter esserti di aiuto.
    Laura,psicologa

  4. gentili, mia madre (quasi 87 anni) è nella fase terminale di un tumore al polmone con metastasi ossee e alla base cranica. E’ seguita da cure palliative di Perugia. Al momento, oltre al targin e tachipirina, prende tre fiale di cortisone (soldesan). Da qualche gg ha un edema alle gambe con perdita copiosa di liquido: prende due pastiglie al gg di diuretico, ma gonfiore e liquido non accennano a diminuire (dal ginocchio in giù). Avete suggerimenti per limitare il problema? consigli per evitare che stia a mollo tutto il giorno? ci sono presidi sanitari per questa cosa?
    voi avete medici che possano periodicamente venire a visitarla (perché i medici di cure palliative vengono una volta al mese circa, mentre gli infermieri tutte le settimane e il medico di base è inadeguato rispetto a questo genere di problemi).

  5. Gentile Simonetta,
    essendo questo un forum non è possibile dare informazioni riguardo alla terapia. Le consiglio di contattare l’equipe che la segue per maggiori chiarimenti certa che, se non c’è già stata, avrà una risposta immediata di confronto e di approfondimento sulla situazione della mamma e il tipo di assistenza che le viene offerta. Se non è così ci ricontatti senza alcun problema anche in privato.
    Laura, psicologa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *